Recentemente abbiamo trascorso un weekend a Londra: la City è una città che ci affascina da sempre, vuoi per la sua atmosfera così densa di storia, per i teatri pieni di spettacoli e musical bellissimi o, molto semplicemente, per la sua capacità di essere sempre così viva, duttile e unica nel suo genere. Insomma, visitare Londra, soprattutto in un weekend, è un’impresa, proprio per la miriade di cose da fare e da vedere, ma ne vale sempre la pena.

Che prendiate la metropolitana o percorriate le strade londinesi a bordo di una bicicletta (a proposito, affittatene una, non ve ne pentirete), visitare questa città resta un’emozione unica che vi farà scordare anche il pessimo clima che con tutta probabilità incontrerete. Ma per noi l'Inghilterra è anche terra di racconti gialli e questo viaggio si è trasformato in un'occasione per metterci un po' sulle tracce di Agatha Christie. Sebbene l'autrice non abbia abitato molto tempo in questa capitale, ci sono diverse connessioni con la sua figura: oltre ad aver ambientato alcuni dei suoi romanzi a Londra, ci sono alcuni spot che possono essere inseriti nel proprio itinerario se si è fan dell’autrice.

St. Martin’s Theatre

La storia è ben nota: il celebre testo “Trappola per topi” debuttò in questo splendido teatro londinese nel 1952 e da allora non si è mai preso una pausa. Il St. Martin Theatre vanta infatti lo spettacolo più longevo del mondo con oltre 27.500 repliche all’attivo. Un evento piuttosto straordinario se si pensa all’enorme numero di spettacoli che vanno in scena a Londra ogni sera. Trappola per topi è un testo meraviglioso, tratto a sua volta da un racconto della Christie, e continua ancora oggi ad attirare centinaia di spettatori ogni sera ai quali, a fine performance, viene chiesto come da tradizione di non svelare l’identità dell’assassino. Una tappa imperdibile, anche solo per mettere il naso nel foyer, sbirciare le foto della regina Elisabetta in visita al teatro e respirare un’aria di altri tempi.

La casa di Poirot

Non molto lontano dal centro di Londra, a due passi dalla fermata della metropolitana Barbican Station, c’è un piccola e deliziosa piazza, Charterhouse Square, che ospita un palazzo che è una vera e propria chicca. Si tratta dello storico edificio che venne utilizzato come dimora da niente di meno che Hercule Poirot nell’omonima serie televisiva. Il palazzo è davvero particolare, in perfetto stile art déco, con una facciata ad onda davvero bizzarra e affascinante. Ma la cosa più eccitante è la sensazione che si prova (per fan sfegatati come noi) a sapere che quel posto è stato frequentato dal set diAgatha Christie’s Poirot. Imperdibile.

Agatha Christie Memorial

In pieno centro, non molto lontano da Covent Garden,  sorge un monumento in bronzo dedicato alla regina del giallo. Questo memoriale, inaugurato nel 2012, rappresenta un libro al cui interno è “intagliato” il volto di Agatha Christie. Sui lati, è possibile scorgere anche la figura di Miss Marple ed Hercule Poirot. Questa tappa è un must anche solo per scattare una foto al volo.

Brown’s Hotel

Fra i romanzi più celebri di Agatha Christie, c’è Miss Marple al Bertram Hotel: una storia brillante ambientata proprio in un albergo londinese. Come sappiamo la regina del giallo spesso si ispirava a luoghi conosciuti per i suoi gialli e anche in questo caso si è affidata alla memoria di un hotel che conosceva piuttosto bene e che aveva ospitato nelle sue stanze personalità di grande spicco, Sir Arthur Conan Doyle su tutte. Il Brown’s Hotel è un albergo di lusso che si trova al 33 di Albemarle Street, ed è un posto che sprizza sfarzo da tutti i pori. Permettersi una camera è ben oltre le nostre finanze (settecento sterline per una notte è legale?) ma guardare la facciata principale, volando con la fantasia, è più che sufficiente in molti casi.

Witness for the Prosecution

Dopo l’ottimo adattamento della BBC, Testimone D’accusa è tornato nel posto per cui è stato creato: in un teatro. O meglio, in una corte, dal momento che lo spettacolo va in scena niente di meno che al London’s County Hall, che una volta ospitava il consiglio della contea di Londra. Un posto perfetto e senza dubbio suggestivo dal momento che questo spettacolo di Agatha Christie è ambientato proprio durante un processo. I biglietti di Witness for the Prosecution sono piuttosto cari, ma recentemente lo show ha registrato un anno di repliche, quindi può darsi che il prezzo scenda un po’ nel futuro.

Insomma, anche se non riuscite a raggiungere Torquay, la città natale della nostra Agatha, avete comunque qualche deviazione da fare se vi trovate a Londra e volete rispolverare un po’ il vostro amore per la regina del giallo.